alla nostra memoria: ddl anti-corruzione

Il ddl anti-corruzione di cui oggi tanto si discute e che si chiama formalmente “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” e ha una lunghissima storia parlamentare alle spalle: è stato infatti già discusso in commissione parlamentare al Senato a partire dal maggio 2010, poi in aula (dove è arrivato oltre un anno dopo) e approvato dal Senato, in prima lettura, il 15 giugno 2011. Il  disegno di legge approvato al Senato era stato presentato da cinque ministri del precedente governo Berlusconi: Alfano, Maroni, Bossi, Calderoli e Brunetta. Prevede di assegnare molti poteri a un’apposita commissione, la “Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche”, che deve stendere piani e relazioni periodiche con provvedimenti per la lotta alla corruzione nelle amministrazioni pubbliche.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: