Il mala-ambiente della famiglia Prestigiacomo

 

Imputato di bancarotta fraudolenta con altre persone per il fallimento del Gruppo Sarplast Spa avvenuto nel 1997, Giuseppe Prestigiacomo, genitore dell’ex ministro dell’ambiente, è alle prese con un altro processo in corso ad Augusta presso la sezione staccata del tribunale di Siracusa. In questo caso l’accusa riguarda reati di natura ambientale addebitati a Prestigiacomo in qualità di amministratore unico della Ved srl (Vetroresina Engineering Development) fino al 18 maggio 2002, e al commercialista Dino Faranda, amministratore della stessa società fino a settembre del 2003. Reati che sarebbero stati commessi nello stabilimento della Ved di contrada Bondifé, situata nel territorio del comune di Melilli. Secondo il pubblico ministero l’azienda avrebbe raccolto e smaltito in modo illegale varie tipologie di rifiuti fra cui quelli della produzione, della fornitura ed uso di plastiche, gomme sintetiche, fibre artificiali, apparecchiature non più utilizzabili, ferro, acciaio. Il tutto depositato in modo incontrollato sull’area esterna dello stabilimento, e in quella interna lungo un’area denominata vallone della neve, dove andavano a sfociare anche le acque reflue industriali derivanti dal lavaggio dei reparti. Per buona parte delle imputazioni contestate, nel frattempo è scattata la prescrizione, ma non per il reato di danneggiamento riguardante il vallone della neve: zona destinata alla pubblica utilità, in cui i rifiuti della Ved avrebbero provocato il superamento dei parametri previsti dalla legge relativamente ad alcune sostanze quali antimonio, stagno, oli minerali e zinco. Il superamento dei suddetti parametri è stato confermato in aula dal perito a suo tempo nominato dal tribunale. Sono stati inoltre ascoltati come testimoni alcuni ex lavoratori della Ved che hanno confermato i metodi di smaltimento utilizzati nel periodo in questione dall’azienda della famiglia Prestigiacomo.

fonte www.isoladeicani.it

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: